Torneo in Villa, le emozioni della XIII edizione

30/07/2014

Se oggi, a distanza di pochi giorni, si va nella Villa comunale di Venafro, i rumori, gli applausi, le esclamazioni di meraviglia si ascoltano ancora, perché sono rimasti nell’aria, perché è stata tanta l’emozione che ogni minimo istante che il “XIII Torneo 3Vs3 Basket in Villa” ha saputo dare.

Eppure, dopo tanti giorni di sfide, è calato il sipario sulla tredicesima edizione del torneo targato Basket Venafro, caratterizzato da eventi nell’evento.

La numerosa presenza di pubblico ha saputo ripagare i due mesi di lavoro intenso degli organizzatori, nonostante il fortissimo acquazzone che si è abbattuto sulla Città, tutto si è svolto regolarmente e la Basket Venafro è ancora più felice perché è difficile vedere tanta gente in una manifestazione che non sia caratterizzata da proposte alimentari.

La serata si è aperta con i bellissimi bambini del Torneo Junior che hanno messo a frutto quanto imparato durante l’anno sportivo. Vinti e vincitori hanno mostrato il lato puro dello sport della pallacanestro, sapendo rispettare le regole e dimostrando competitività sportiva.

Dopo le dovute premiazioni del Torneo Junior c’è stato il momento tanto atteso che ha lasciato tutti a bocca aperta.

Non si era mai visto uno spettacolo del genere in Città, gli organizzatori sapevano di osare proponendo una moderna novità eppure gli apprezzamenti sono stati tanti numerosi.

Stiamo parlando delle due meravigliose ragazze della RevolutionAir, compagnia di nuovo circo e acrobatica aerea, formato da due ragazze marchigiane, due libellule leggiadre, che con i tessuti rossi volavano e incantavano sospese a oltre sei metri d’altezza. Uno spettacolo mozzafiato, proposto in due momenti della serata, prima con la performance “aracne” esercizi a corpo libero a terra e su cerchio sospeso e successivamente il nuovo spettacolo doppio su tessuti “Leukos”.

Il momento tanto atteso è stata la finalissima fra i Monster, ovvero Pasquale Montanaro, Alessio Bruno, Onorio Petrazzuoli e Antonio e Enzo Cardarelli, contro i W.A.U. composti da Piero Russo, Alessandro Brusello, Claudio Berardi, Marco Ricci e Antonio Mascio. Anche quest’anno sono stati tre gli arbitri della finale, Marco Guarino, Daniele de Stefano e Enrico Sabetta, arbitro di Eurolega, che insieme a Peppino Bernardi, Laura Russo e Martina Mandato sono stati gli arbitri messi a disposizione dalla Federazione Italiana Pallacanestro.

Qualcuno ricorderà che sono le stesse squadre che da tre anni a questa parte si giocano questa sfida, negli scorsi due anni hanno vinto alternandosi nel podio più alto e si sono già affrontati nella prima giornata “XIII Torneo 3Vs3 di basket in villa” con la netta vittoria dei W.A.U.

Vengono tutte e due da un torneo duro ed entusiasmante, ma la finalissima è un’altra cosa, è una sfida che va aldilà di ogni aspettativa.

La partita inizia. I giocatori sentono il momento e ambedue le squadre hanno il timore di cedere, per questo il risultato si mantiene basso visto che a fine primo tempo sono solo tre i punti di distacco fra le compagini.

Nel secondo tempo c’è però il distacco, seppur lieve dei W.A.U. con un Brusello che centra più volte il tiro dai 6,75 che vale tre punti, i Mosters non sanno reagire anche se si mantengono a breve distanza, ma è inesorabile la sirena quando fissa il punteggio sul 63 a 55 per i W.A.U., vincitori del “XIII Torneo 3Vs3 Basket in Villa”, che li porterà a ricevere l’agognato primo premio messo in palio, ch’è un viaggio in Italia per sei persone e la partecipazione, in rappresentanza della Regione Molise, alle finali nazionali della FISB ( Federazione Italiana Street Basket) che si terranno a Riccione nel prossimo fine settimana.

Prima dei saluti finali ci sono state le ulteriori premiazioni a singoli giocatori e a squadre distintesi durante il torneo, ma un saluto particolare va fatto all’associazione di volontariato “Rukije-un raggio di sole” è un associazione di volontariato ONLUS formata da pazienti affetti da patologie dell’apparato muscolo scheletrico che opera presso il reparto di ortopedia Oncologica dell’Istituto Regina Elena  di Roma, che seppur non è potuta essere presente durante le serate del torneo è sempre nel cuore degli organizzatori.

Sperando di aver regalato momenti di sport, spensieratezza e delle belle serate estive, gli organizzatori della Basket Venafro del presidente De Luca, ringraziano tutti quelli che hanno collaborato alla riuscita e tutti quelli che sono intervenuti al torneo e augurando delle buone vacanze a tutti danno appuntamento fin d’ora al prossimo anno per il “XIV Torneo 3Vs3 di basket in villa”.

Luigi Cancelli

Ufficio Stampa Basket Venafro

 


Lascia un commento

Articoli Recenti

Archivio Articoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi